ITA - ENG
Dai Tower Inn un tuffo nell'isola del Giglio e Giannutri 

Dai Tower Inn un tuffo nell'isola del Giglio e Giannutri 


Non si può terminare il tour delle isole dell'arcipelago senza dare onore all'isola del Giglio  che splende nelle sue varianti,così marinara, agricola, mineraria, ricca di storia e di tradizione, selvaggia e mediterranea. Cominciando un tour dal Giglio porto, dove attraccano i traghetti (come fecero gli etruschi milleduecento anni avanti Cristo e i romani in seguito) si può ammirare come in un bellissimo  quadro le barche, la torre saracena, le palme, le case color pastello, ristoranti e trattorie su palafitta, i bar e negozietti ricchi di mille souvenir. Dopo questo immediato splendido colpo d’occhio, sceglieremo di andare al borgo medievale al Giglio castello, un insieme di case in pietra con le scale  tutte addossate come in un presepe e ci addentriamo allora nel rione rocca in Piazza XVIII novembre, un posto fantastico. Una terrazza circondata da mure dalle quali si può vedere un panorama splendido. Nel borgo troveremo anche la chiesa di San Pietro Apostolo panoramica e dopodiché vagheremo per le strade lastricate, i vicoletti, le scale e scalette come in un labirinto nel quale rilassarci. Curioso è sapere che qui c'è un presepe subacqueo e a Natale si può partecipare addirittura alle visite guidate di giorno e di notte e visitare il presepe che viene allestito nei fondali della baia del Campese.
In tutta l'isola le spiagge raggiungibili con strade asfaltate sono tre. La prima è Campese, una spiaggia di sabbia tra la punta faraglione e la torre medicea. Sull'altro versante dell'isola ci stupirà invece Cala dell’Arenella, sabbiosa e rosa, protetta dal castello, meraviglia delle meraviglie. Da qui si può raggiungere passeggiando un’ insenatura, la Caletta, splendida con le rocce rosate che si spingono nel mare cristallo. A sud del porto invece troveremo Cala delle Cannelle, con sabbia chiara ma  spesso troppo affollata .Le altre spiagge sono raggiungibili in barca o a piedi percorrendo i sentieri segnalati in rosso.
Giannutri dal suo canto invece è la più meridionale dell'isola dell'arcipelago. Piccola e rocciosa, è tutta una macchia mediterranea e bosco, con scogliere frastagliate interrotte da grotte marine. E’ un'isola unica e molto ostica e disabitata; non appartiene al turismo di massa ma è spettacolare per chi cerca delle atmosfere differenti, infatti sin dai tempi antichi  non registra presenza umana tranne quella dei pirati. L'isola può essere percorsa solo se si è in possesso dei permessi dell'ente parco ma la soluzione è anche quella di rivolgersi alle guide dell'ente turismo anche perché l'isola, al di là della strada principale, non è facile da visitare in quanto i sentieri sono per gli sportivi. Le spiagge sono solo due: Cala Spalmatoio e Cala Maestra, due piccoli porticcioli. Non ci sono alberghi ma nonostante ciò vi consigliamo vivamente di recarvi e visitare quest'isola ostile e selvaggia come poche rimaste in Italia.
 
info: 0587/7058731246 booking@hotelpisavaldera.com

offerte

SCOPRI LE NOSTRE OFFERTE E I NOSTRI PACCHETTI

AMPIO PARCHEGGIO

PERSONALE MULTILINGUA

RECEPTION 24H

WI-FI

Area di Servizio Gello SCG FI-PI-LI - 56126 Pontedera
0587/731246
P.Iva 02249940509 Privacy Policy
VISITA ANCHE L'ALTRO SITO DEL GRUPPO
Credits TITANKA! Spa © 2015